Centro_anziani_Gaggiano

Concessione dei servizi sociali? Vediamoci chiaro!

Mozione del nostro gruppo consiliare sulla prossima concessione novennale delle strutture e dei servizi sociali siti nelle vie Gozzadini/Marconi presso il Centro diurno integrato e la Casa Albergo comunali. 

 

Ill.mo Sig. Sindaco,

i sottoscritti consiglieri comunali del Gruppo Scegli Gaggiano inviano la presente Mozione e chiedono che venga iscritta all’ordine del giorno della prossima seduta del Consiglio comunale, ai sensi dell’art. 25 del Regolamento del C.C.

Cordiali saluti,
Gianluca Bianchi
Ilaria Sgaria
Mattia Zangrossi

 

TESTO DELLA MOZIONE

 Il Consiglio comunale,

visti la deliberazione della Giunta comunale n. 104 del 23/7/2015, la Determinazione n. 319 del 19/8/2015 ed il successivo Avviso, con i quali si è dato avvio al processo per la Concessione per 9 anni della “gestione globale” del Centro Diurno Integrato e della Casa Albergo di Via Gozzadini;

ricordato che le due strutture garantiscono larga parte dei Servizi sociali erogati dal Comune (elencati nell’Avviso sopra citato): sanitari, riabilitativi, di animazione e socializzazione, di sostegno al contesto famigliare, di ristorazione, di trasporto, di consegna pasti a domicilio, di ospitalità di anziani e disabili parzialmente autosufficienti;

considerato che la scelta della Concessione è quella che più allontana il Comune dalla gestione dei servizi e dal contatto diretto con i cittadini utenti – i quali ad esempio pagheranno le tariffe direttamente al concessionario, che introiterà anche i contributi regionali e verserà un canone al Comune – ponendo, come detto nella deliberazione di indirizzo, “tutti i rapporti con gli enti di controllo (ASL, Regione) in capo al concessionario”, così come tutti i “rischi gestionali del servizio sono totalmente ricondotti in capo al concessionario” il quale, ribadisce l’Avviso, “avrà il diritto di gestire funzionalmente e di sfruttare economicamente il complesso per la durata della concessione assumendosene i rischi”;

preso atto che, oltre alla “gestione globale”, si prevedono – a cura del futuro concessionario – interventi di ristrutturazione quantificati in € 350.000, tesi anche ad ottenere l’accreditamento regionale della Casa Albergo come struttura di “Alloggi protetti”;

ricordato che i servizi in esame non presentano una situazione di deficit gestionale poiché gli attuali ricavi pareggiano sostanzialmente i costi, non essendovi pertanto sotto tale profilo una specifica criticità;

tenuto in considerazione che:

a) la scelta della Concessione “globale” (finora a Gaggiano sperimentata solo per strutture sportive) viene per la prima volta applicata al settore dei servizi sociali;

b) i servizi in questione hanno carattere di essenzialità e rispondono a bisogni primari, con un’utenza appartenente alle fasce più deboli della popolazione;

c) le esperienze di Concessione di servizi pubblici essenziali hanno generalmente mostrato la delicatezza di tale forma gestionale e la necessità/difficoltà di controlli rigorosi e continuativi, soprattutto per concessioni di lunga durata;

delibera gli indirizzi seguenti, invitando la Giunta comunale a:

1) Rivedere i termini e le compatibilità della prevista Concessione del Centro Diurno Integrato e della Casa Albergo, adattandoli ad una durata più breve della stessa, cioè massimo 4 anni.

2) Informare il Consiglio e i cittadini, prima dello svolgimento della gara, di alcuni elementi essenziali che finora non si evincono, quali soprattutto i concreti benefici attesi in termini di servizi ai cittadini di Gaggiano, nonché l’entità del canone a carico del concessionario messa a base della gara.

3) Istituire un Comitato per il controllo dell’andamento della Concessione, composto dal Sindaco o dall’Assessore competente, da Consiglieri comunali, dai Funzionari comunali competenti e da rappresentanti degli utenti, proponendo nel contempo al Consiglio un Regolamento per il funzionamento del Comitato: composizione, poteri, compiti, modalità di relazione con il concessionario ecc.

 

 

 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *